Scegliere i tessuti per un buon riposo – Casahomewear

Scegliere i tessuti per un buon riposo

COME SCEGLIERE IL TIPO DI TESSUTO PER GARANTIRE UN RIPOSO MIGLIORE

La globalizzazione ci ha proposto prodotti a basso costo e ci ha quindi anche abituati a lenzuola, federe e trapunte alla portata di ogni tasca.

Molto spesso però tali prodotti utilizzano tessuti sintetici (es. microfibra, derivato sintetico dal petrolio) e/o di più bassa qualità nelle fibre e materiali.

Attenzione anche alla provenienza, perchè le produzioni Extra-UE non sono sottoposte ai severi protocolli per l'utilizzo di alcuni coloranti e prodotti chimici che in Europa non sono più ammessi.

 

1. FIBRE NATURALI vs FIBRE SINTETICHE

Le fibre sintetiche  hanno molti aspetti negativi, non sono traspiranti e fanno sudare di più mantenendo l’umidità sul corpo,  al lavaggio questi tessuti fanno più pallini e sono più inquinanti per l’ambiente. Rispetto all'unico vantaggio della facilità di stiro purtroppo non sono prodotti ideali per il contatto con il corpo umano e un riposo salutare.

Le fibre naturali  provengono da cotone, lino, canapa, lana e seta. Si tratta quindi di prodotti di origine vegetale o animale pertanto definiti naturali. Sono ideali per il contatto con il corpo umano e  traspiranti. I prodotti ottenuti con l'utilizzo di tali fibre mantengono, se ben curati, morbidezza e freschezza migliorando la qualità del sonno.

 

 2. QUALITA’  &  STAGIONALITA’ DEI TESSUTI

Per dormire bene, la scelta dei tessuti è fondamentale. Esistono materiali specifici per ogni stagione che regalano comfort e assicurano la temperatura ottimale durante la notte. 

 

PER L'ESTATE 

MUSSOLA DI COTONE

Si tratta di un filato sottilissimo di cotone, detto anche pelle d’uovo per la sua straordinaria leggerezza, ottimale nei periodi estivi per l’alta traspirabilità sulla pelle grazie ai filati sottili e morbidi. Le lenzuola in mussola si adagiano sul tuo corpo fornendoti il miglior comfort nei mesi caldi.

Cura del capo (lenzuola e copripiumini): lavaggio a 40°.

PER L'INVERNO

FLANELLA DI COTONE

Caratterizzata dalla tipica superficie felpata su uno o entrambi i lati, la flanella di cotone è uno dei tessuti più caldi e morbidi in assoluto. Resistente ma leggera, grazie alla sua particolare lavorazione trattiene bene l’aria, fungendo da ottimo isolante termico. Per un soffice e delicato abbraccio. Una buona flanella ha almeno 40 fili al cm2 ma di diametro più grosso rispetto alla tela cotone.

Cura del capo (lenzuola e copripiumini): lavaggio a 40°.

TUTTO L'ANNO

TELA COTONE

Se preferite una superficie più uniforme ed adatta a tutte le stagioni, potete optare per lenzuola in puro cotone 100%. Leggero, resistente ai lavaggi, il cotone è in grado di assorbire l’umidità e regalare freschezza nei mesi estivi e caldo benessere nella stagione fredda. Un buon tessuto di cotone ha almeno 50 fili al cm2 .

Cura del capo (lenzuola e copripiumini): lavaggio a 60° nel caso di finiture/cuciture di cotone e tinte/disegni di colore chiaro,  altrimenti a 40°.

PERCALLE COTONE

Il percalle di cotone è un tessuto ottenuto dall’intreccio di filati sottili e fitti, che donano una sensazione di freschezza sulla pelle. Queste lenzuola, molto resistenti, sono più pregiate di quelle in tela di cotone perché hanno un numero maggiore di fili e una mano croccante. La loro versatilità le rende ottime per tutte le stagioni. Un buon percalle ha almeno 80 fili cm2 (200 TC).

Cura del capo (lenzuola e copripiumini): lavaggio a 60° nel caso di finiture/cuciture di cotone e tinte/disegni di colore chiaro,  altrimenti a 40°.

RASO COTONE

Cotone tramato per dare il tipico aspetto lucente,  superficie lucida simile alla seta e uniforme, il raso di cotone farà splendere il vostro letto con stile. La mano è liscia e morbida ed è ottimo per trattenere la temperatura del corpo ma anche traspirante. Un buon raso ha almeno 100 fili cm2 (300 TC).

Cura del capo (lenzuola e copripiumini): lavaggio a 60° nel caso di finiture/cuciture di cotone e tinte/disegni di colore chiaro,  altrimenti a 40°.